REATO IN GENERE

Riconoscimento del nesso di causalità nei reati commissivi

Nel caso in cui il parere richieda l’analisi di un reato di evento di tipo commissivo (es. omicidio con pugnalata mortale al cuore), il nesso di causalità potrà essere così riconosciuto:

“Nel caso de quo, Tizio ha cagionato la morte di Caio, non essendovi dubbi circa la sussistenza del nesso di causalità tra la pugnalata al cuore inferta da Tizio e la morte di Caio. Pertanto, il primo potrà essere chiamato a rispondere del delitto di omicidio ex art. 575 c.p.”.